L’umiltà nella preghiera

Sir 35,15b-17.20-22a; Lc 18,9-14 Possiamo agganciare la nostra riflessione a quelle che abbiamo fatto nelle due ultime domeniche. Il tema è sempre quello della preghiera, con diverse sfumature. Quindici giorni fa il lebbroso guarito tornava da Gesù a rendere lode per la sua guarigione; questo ci voleva suggerire l’esigenza di rendere grazie a Dio per … [Read more…]

Troverà ancora la fede?

Lc 18,1-8 Gesù racconta ai suoi discepoli la parabola della vedova e del giudice iniquo e l’evangelista ci rivela il motivo per cui Gesù prende questa iniziativa: egli vuole parlare ai discepoli della necessità di pregare sempre senza stancarsi mai. Il tema, quindi, sarebbe quello della preghiera. Alla fine del racconto Gesù conclude il discorso … [Read more…]

Servi inutili

Ab 1,2-3; 2,2-4. Lc 17,5-10. Al centro della liturgia della parola di questa domenica c’è la richiesta degli apostoli a Gesù: «Accresci in noi la fede», e c’è la risposta di Gesù, che è quasi un rimprovero: «Se aveste fede quanto un granellino di senape potreste fare miracoli». Il nocciolo di tutta la questione è … [Read more…]

Guai agli spensierati!

Lc 16,19-31 Abbiamo ascoltato un’altra pagina molto nota, la parabola di Lazzaro e del ricco gaudente. Come già per la parabola del figliol prodigo, vorrei provare a darne una lettura un po’ diversa dal solito, partendo dal brano che la liturgia si propone come prima lettura, una profezia del profeta Amos (6,1a.4-7). Amos è il … [Read more…]

Lode della scaltrezza

Lc 16,1-13 Abbiamo ascoltato una parabola che potremmo tranquillamente definire, a prima vista, scandalosa; ma cerchiamo di capire che cosa veramente Gesù vuole dirci. Innanzitutto egli parla ai suoi discepoli – l’evangelista ci tiene a precisarlo –, per cui la parabola è un insegnamento per i suoi discepoli, per quelli di allora e per quelli … [Read more…]

I due fratelli

(Lc 15,1-32) Il brano del Vangelo lo conosciamo. Anche se molto lungo, spero che abbiate avuto la pazienza di ascoltarlo con attenzione. Abbiamo tante volte commentato la parabola cosiddetta del figliol prodigo, più giustamente la parabola del padre misericordioso, ma potremmo anche chiamarla la parabola dei due figli. Io stasera vorrei provare a farne una … [Read more…]

Essere suoi discepoli

(Lc 14,25-33) In questo brano del Vangelo Gesù ci dà una lezione di vita cristiana, di discepolato. Vede una folla numerosa che lo segue e forse comincia a chiedersi se tutta quella gente è proprio convinta di che cosa significhi essere suoi discepoli. E allora fa un discorso, dà delle indicazioni sulle caratteristiche che deve … [Read more…]

Occupare l’ultimo posto

(Lc 14,1.7-14) Il Vangelo di questa domenica ci presenta due lezioni di comportamento, direi di galateo, da parte di Gesù in relazione a un pranzo: come partecipare e come preparare un pranzo; però è chiaro che Gesù non vuole darci lezioni di galateo; quello che dice, ovviamente, vale anche in questo senso, ma a Gesù … [Read more…]

La porta stretta

(Lc 13,22-30) La domanda che fa questo sconosciuto: «Sono pochi quelli che si salvano?» potrebbe essere fatta da ognuno di noi al Signore, innanzitutto, perché non abbiamo in genere un’idea chiara e precisa di che cosa sia la salvezza; quando non si ha un’idea chiara di una cosa, viene il dubbio anche su chi la … [Read more…]

Anima e corpo… sotto il solleone

Che cosa si festeggia il 15 agosto? Temo che se si provasse a porre questa do­manda, oltre che a non credenti e non praticanti, anche a qualche cattolico un po’ “tiepido”, una delle risposte più ricorrenti sareb­be: «Il Ferragosto», e forse ben pochi saprebbe­ro dire qual è l’origine di questo nome. Qualcuno potrebbe ricordarsi che … [Read more…]