Positano non ha certo bisogno di presentazione. Al centro della foto, in alto, c’è Montepertuso; a destra Nocella

Fin verso gli anni ’60 del secolo scorso erano collegate al centro da due lunghe scalinate che si arrampicavano sulla montagna: 1200 scalini per arrivare a Montepertuso dal rione Liparlati e 1700 per raggiungere Nocella dalla contrada Arienzo. Poi, pian pianino, arrivò la strada rotabile: negli anni ’70 a Montepertuso, nel 2000 a Nocella.

(1) La Chiesa parrocchiale; sullo sfondo s’intravedono le case di Nocella.
(2) Il sole al tramonto si affaccia dal buco nella montagna. (3) La montagna forata vista dal piazzale della chiesa. (4) Tramonto da Montepertuso: sullo sfondo s’intravedono i faraglioni di Capri. (5) La chiesa della Santa Crocce a Nocella. (6) Arco naturale a Nocella. (7) Il tiglio di Piazzetta Arco a Nocella. (8) Un assaggio dei 1700 scalini.