IDONEITÀ DI PADRINI E MADRINE

per il conferimento del Battesimo o della Cresima

[scarica qui il file PDF]

Disposizioni canoniche (cfr cann. 872-874 e 892-893)

Al battezzando sia dato un solo padrino o una sola madrina, oppure un padrino e una madrina: non possono essere ammessi, dunque, due padrini o due madrine; il loro compito è di presentare, insieme con i genitori, il bambino alla comunità, affiancandosi poi ad essi nell’adempimento dei compiti previsti.

Il cresimando sia presentato da un padrino, che opportunamente potrebbe essere lo stesso del Battesimo; egli avrà il compito di guidare il figlioccio e di provvedere che si comporti come vero testimone di Cristo adempiendo gli obblighi derivanti dal sacramento; non è richiesto che sia dello stesso sesso del cresimando.

Per essere ammessi all’incarico di padrini è necessario che il prescelto:

  • non sia il padre o la madre del battezzando o del cresimando;
  • sia scelto dai genitori del battezzando o da chi ne fa le veci, oppure, mancando questi, dal parroco;
  • sia consapevole degli oneri connessi con l’incarico ed abbia la capacità e la volontà di assolverli;
  • abbia compiuto il 16° anno di età;
  • sia battezzato e cresimato e conduca una vita conforme alla fede cattolica;
  • non sia irretito da alcuna pena canonica legittimamente inflitta o dichiarata;

Non venga ammesso all’incarico di padrino un membro di una comunità ecclesiale non cattolica, se non insieme a un padrino cattolico e solo come testimone del sacramento.

Non possono essere ammessi a fare da padrini le persone che:

  • sono sposate solo civilmente,
  • sono conviventi,
  • sono divorziate,
  • sono separate e convivono con un altro partner.

Altre indicazioni:

  • È opportuno che chi è prescelto per l’incarico di padrino/madrina si informi presso il proprio parroco circa gli impegni che assume con questo incarico.
  • Il prescelto dovrà presentare al parroco del luogo dove si celebrerà il sacramento un attestato di idoneità firmato dal proprio parroco; a ciò sono tenuti anche i prescelti che appartengono alla nostra parrocchia, nel caso che il sacramento venga celebrato qui. Il modello prestampato per la dichiarazione di idoneità e il relativo nulla osta del Parroco può essere scaricato [qui] oppure richiesto al parroco.
  • È sommamente opportuno che i padrini, nel corso della celebrazione in cui viene conferito il sacramento, si accostino, insieme con i loro figliocci, alla Mensa eucaristica, dopo essersi accostati alla Confessione.