NOTIZIE DALLA COMUNITÀ

Locandina per i festeggiamenti in onore della Madonna delle Grazie (.pdf)

Programma dettagliato delle manifestazioni del 2 luglio 2020 (.pdf)

9 luglio 2020: Giornata del ringraziamento (.pdf)

(Comunicato 200530)

FESTEGGIAMENTI RELIGIOSI E PANDEMIA

Il 15 maggio 2020 Mons. Orazio Soricelli, in comunione con gli altri Vescovi della Campania e accogliendo le direttive dell’Autorità governativa, emanava delle «Disposizioni normative per il clero e i religiosi/e» tra le quali vi sono le seguenti, riguardanti le feste religiose, che trascrivo integralmente:

«Non essendoci le condizioni, le feste religiose per il momento sono sospese in attesa di nuove disposizioni. È importante evitare anche di sostituirle con segni che, a volte, rasentano il ridicolo, quali processione sui furgoni o solitarie “passeggiate” delle statue per le strade. Non è consentita nessuna uscita di statue, neanche sul sagrato, così come l’alzata del “panno”. Il giorno della festa si celebri l’Eucaristia secondo le indicazioni date sopra [le stesse che sono in vigore dal 18 maggio], con la possibilità di esporre l’immagine sacra in chiesa, in forma privata».

In osservanza di tali disposizioni e fino a nuovo ordine, nella nostra parrocchia si applicheranno le decisioni seguenti, ferme restando tutte le altre indicazioni date riguardo al numero dei fedeli che possono prendere posto in chiesa, alle modalità di ingresso e di uscita e al divieto di creare, in qualsiasi luogo, assembramenti di persone.

Tredicina e festa in onore di Sant’Antonio

Lunedì 1° giugno, in ora adatta e senza la presenza dei fedeli, a cura del Comitato Parrocchiale sarà collocata in trono la statua del Santo.

Dal 1° al 13 giugno, alle ore 18.20 Rosario e coroncina, alle ore 19 santa Messa.

Giorno 13 giugno ore 11 santa Messa (questa Messa non si potrà celebrare la sera, essendo la vigilia del Corpus Domini). In ora adatta, entro il primo pomeriggio, la statua del Santo sarà riposta privatamente nella nicchia. Si dovrà evitare la tradizionale distribuzione del pane.

Per ovvi motivi connessi con il contenimento del contagio da coronavirus, sarà vietato baciare o toccare la statua; un segno di saluto e di venerazione potrà essere espresso con un inchino o con un bacio a distanza. Gli incaricati del servizio d’ordine vigileranno che tutti osservino tale disposizione.

14 giugno: Solennità del Corpus Domini

Sante Messe ore 9.30 e ore 19; non vi sarà la processione; al termine della Messa delle ore 19 sarà esposto il SS. Sacramento per una breve adorazione che si concluderà con i Vespri solenni e la benedizione eucaristica.

Novena e festa della Madonna delle Grazie

Martedì 23 giugno, in ora adatta e senza la presenza dei fedeli, a cura del Comitato Parrocchiale sarà posta in trono la statua della Madonna delle Grazie.

Dal 23 giugno al 1° luglio alle ore 18 inizio della novena; alle ore 19 santa Messa. Non si effettuerà la processione eucaristica del 1° luglio, ma alla Messa si unirà la celebrazione dei Primi Vespri della Madonna.

Giorno 2 luglio, al mattino: sante messe alle ore 6.30, 7.30, 9 e 11; qualora l’affluenza dei fedeli superi il numero di presenze consentite (65 per ogni Messa), le celebrazioni potranno essere seguite dal piazzale della chiesa, mediante apposita amplificazione. La sera, alle ore 19 inizierà il canto del Rosario; alle ore 20 sarà celebrata la santa Messa, con la possibilità di seguirla dal piazzale della chiesa, come al mattino.

La venerata statua resterà esposta fino al 9 luglio quando, dopo la celebrazione della Messa delle ore 19, verrà riposta privatamente nella sua nicchia.

I principi ispiratori delle indicazioni di cui sopra si applicano anche alle feste del 16 luglio e del 14 settembre, che tradizionalmente si svolgono a Nocella. In particolare: esposizione e reposizione della statua si faranno in privato, cioè senza la presenza dei fedeli; per le Messe si rispetti rigorosamente il numero massimo di fedeli stabilito in base alle disposizioni precedentemente date; non è consentito svolgere le processioni né ammettere i fedeli al bacio della statua e della reliquia.

TRASMISSIONE DELLE CELEBRAZIONI MEDIANTE I MEZZI TECNICI

Dal 1° giugno 2020 e fino a nuove disposizioni, salvo casi particolari per i quali verrà data tempestiva comunicazione,

in diretta streaming video sul canale Youtube della parrocchia sarà possibile seguire le Messe celebrate la sera dei giorni festivi, nonché l’adorazione eucaristica e i Vespri del 14 giugno; salvo imprevisti, contiamo di trasmettere in diretta streaming video anche la Messa del 13 giugno alle ore 11;

in diretta streaming audio mediante l’app Belltron sarà possibile seguire tutte le altre preghiere e liturgie che si svolgeranno nella nostra chiesa parrocchiale negli orari previsti.

Informazioni sulle modalità di connessione per seguire le trasmissioni di cui sopra si possono trovare nel nostro sito web – www.montepertuso.it – nella pagina “PER SEGUIRCI DA CASA” (il link si trova sulla destra della pagina iniziale).

Montepertuso, 31 maggio 2020

Solennità di Pentecoste                                                                            Il Parroco

Un anno di attesa…

Domenica 24 maggio era il giorno che avvamo scelto a ottobre per la festa della Prima Comunione. Aldo, Carola, Davide e Gennaro si erano preparati con gioia e attenzione, le cose, però, sono andate diversamente. A causa della pandemia, abbiamo dovuto rinviare la festa all’anno prossimo. Ma Domenica abbiamo voluto far vivere ai quattro ragazzi unmomento particolare che li aiutasse a vivere meglio l’attesa, come anche lo stesso Papa Francesco ha succerito loro. Le catechiste, poi, hanno gli hanno suggerito di realizzare dei disegni sull’argomento. Due siamo riusciti a inserirli nel giornalino di giugno; qui li presentiamo tutti insieme, con un applauso agli artisti.

(Comunicato 200519)

NOTIZIE IMPORTANTI ED URGENTI

Sabato 23 alle ore 17 le campane di tutte le chiese della diocesi suoneranno a festa per solennizzare il ritorno alla partecipazione fisica dei fedeli alla messa. Il suono non sarà segno che sabato sera c’è la messa; servirà solo a richiamare a ogni credente l’importanza dell’evento dopo due mesi e mezzo di astinenza.

Domenica 24 e domenica 31 maggio la messa della sera sarà celebrata alle ore 18.30 anziché alle 19 per consentire la recita del rosario comunitario come si sta facendo da due mesi.

Invito coloro che leggeranno queste notizie a fare passa parola con chi non ha la possibilità di leggerle.

Don Raffì

(rettifica al Comunicato 200517)

MODIFICA DELLE MODALITÀ DI USCITA DALLA CHIESA
AL TERMINE DELLA CELEBRAZIONE

Dopo attenta riflessione e dopo aver verificato le disposizioni governative in merito, viene modificato il testo del n. 9 delle indicazioni date il 17 maggio scorso e riportate più in basso; il testo corretto è il seguente:
Al termine della celebrazione, per l’uscita dalla chiesa, i fedeli si serviranno della porta più vicina, vale a dire che

– i fedeli sistemati nella navata destra usciranno dalla porta da cui sono entrati;
– i fedeli seduti nella lavata centrale usciranno dalla porta principale;
– i fedeli seduti nella navata del SS. Sacramento usciranno dalla porta laterale sinistra.

Resta fermo l’obbligo di evitare, anche nell’uscita, qualsiasi assembramento di persone; pertanto cominceranno a raggiungere l’uscita appropriata coloro che vi si trovano più vicini.
La distanza tra le persone dovrà essere rigorosamente osservata anche nel piazzale antistante la chiesa.

(Comunicato 200518)

DISPOSIZIONI CIRCA LA CELEBRAZIONE DEGLI ALTRI RITI LITURGICI
E DELLE FESTE RELIGIOSE

Battesimo
Per questo tempo che è ancora straordinario, senza venir meno al valore della celebrazione comunitaria dei battesimi, è possibile celebrare il Sacramento, singolarmente e al di fuori della messa, sempre nel rispetto di tutte le norme citate. Si sconsiglia la celebrazione comunitaria durante la messa.

Riconciliazione
Il sacramento della Penitenza sia amministrato in luoghi ampi e areati che consentano, a loro volta, il pieno rispetto delle misure di distanziamento e la riservatezza richiesta. Presbitero e penitente indossino sempre la mascherina. Non si utilizzino i confessionali.

Prime confessioni, comunioni e cresime
I sacramenti del compimento dell’Iniziazione Cristiana (prima confessione e comunione) sono rinviate fino a dopo Pasqua 2021. Le motivazioni sono prevalentemente due: il dover garantire la corretta applicazione di tutte le norme previste per la celebrazione eucaristica e soprattutto perché non è stato possibile completare l’itinerario di preparazione e formazione, che per noi rimane primario. Anche la Confermazione è rinviata fino a nuova indicazione.
Per quanto concerne la ripresa della catechesi sacramentale a settembre, si è in attesa di indicazioni fornite dal Governo e dalla CEI.

Matrimonio
Qualora avvenisse in questo tempo, la celebrazione dovrà avere un numero di partecipanti nel rispetto del distanziamento e delle regole secondo la capienza della chiesa.
Per quanto concerne l’istruttoria matrimoniale di Matrimoni già fissati e rinviati, il Parroco, che ha curato l’istruttoria, faccia domanda all’Ordinario Diocesano per ottenere la proroga della validità dei documenti.

Esequie
La celebrazione delle esequie sarà possibile, tenendo presente la capienza della chiesa nel rispetto del distanziamento sociale e l’uso dei guanti e delle mascherine, secondo il Protocollo. (Si vedano più avanti le considerazioni del parroco in proposito).

Feste religiose
Non essendoci le condizioni, le feste religiose per il momento sono sospese in attesa di nuove disposizioni. È importante evitare anche di sostituirle con segni che, a volte, rasentano il ridicolo, quali processione sui furgoni o solitarie “passeggiate” delle statue per le strade.
Non è consentita nessuna uscita di statue, neanche sul sagrato, così come l’alzata del “panno”.
Il giorno della festa si celebri l’Eucaristia secondo le indicazioni date sopra, con la possibilità di esporre l’immagine sacra in chiesa, in forma privata.

Considerazioni del parroco circa la celebrazione delle esequie.
Data l’impossibilità oggettiva, nella triste circostanza dei funerali, di far rispettare le disposizioni in merito al numero dei fedeli che possono trovare posto in chiesa, si ritiene opportuno mantenere per questo particolare la disposizione precedente che affidava alla famiglia del defunto la scelta di quindici persone da ammettere alla celebrazione in chiesa, celebrazione che potrà prevedere anche la messa esequiale, secondo le norme date; fermo restando il divieto di assembramenti e l’esclusione del corteo.

Scarica qui il file stampabile

(Comunicato 200517)

NORME DA OSSERVARE NELLE CELEBRAZIONI CON IL POPOLO

Dal prossimo 18 maggio sarà possibile riprendere la celebrazione delle messe con la partecipazione dei fedeli, purché si osservi il protocollo che il Ministero dell’Interno ha trasmesso al Presidente della Conferenza Episcopale Italiana il 7 maggio scorso. Come sarà chiaro leggendo le note seguenti, questa concessione presuppone un forte impegno da parte dei fedeli e un’organizzazione precisa da parte della parrocchia per il pieno rispetto delle indicazioni che sono condizione indispensabile per riprendere le celebrazioni con la presenza dei fedeli.

Dato che il 18 maggio è lunedì, per il momento nella nostra parrocchia riprenderemo solo le celebrazioni domenicali e festive. Indico qui di seguito le disposizioni da osservare con precisione e da tutti.

  1. L’orario delle messe resta quello abituale: ore 9.30 e ore 19.
  2. Sarà attiva la trasmissione in diretta streaming di una delle messe celebrate; l’orario della trasmissione sarà indicato in tempo utile nel sito web della parrocchia (www.montepertuso.it), dove si potranno trovare, di volta in volta, anche altre notizie utili circa le attività parrocchiali.
  3. Dovendo garantire il distanziamento tra le persone e tenuto conto delle dimensioni della chiesa, ad ogni celebrazione potranno partecipare non più di 65 persone, disposte in modo da osservare la distanza di 1 metro tra loro. I posti che sarà possibile occupare verranno indicati da un bollino adesivo di colore azzurro; all’entrata ci sarà una tabella con l’indicazione di tutti i posti disponibili.
  4. Oltre queste 65 persone, sarà consentita la presenza di un ministrante, dell’organista (non del coro) e di due volontari che assisteranno i fedeli dall’ingresso in chiesa fino all’uscita. Raggiunto il numero stabilito di presenze, l’ingresso in chiesa non sarà più consentito.
  5. Tutti coloro che intendono entrare in chiesa dovranno indossare la mascherina che copra naso e bocca. Si fa appello alla coscienza dei singoli affinché, nel rispetto del bene e della salute del prossimo, non partecipino alle celebrazioni coloro che presentano sintomi influenzali/respiratori o hanno una temperatura corporea uguale o superiore a 37,5° C; lo stesso appello vale per coloro che nei giorni precedenti avessero avuto contatto con persone positive al virus.
  6. Entrando in chiesa, ciascun fedele disinfetterà le sue mani con la soluzione igienizzante che troverà all’entrata e andrà a sedersi, facendo attenzione ad occupare solo i posti indicati dagli adesivi di colore azzurro attaccati agli schienali dei banchi e delle sedie.
  7. Durante le celebrazioni non verrà fatta la raccolta delle offerte; queste potranno essere opportunamente deposte, prima di procedere alla disinfezione delle mani, nella colonnina metallica collocata all’ingresso.
  8. Durante le celebrazioni si ometterà lo scambio del segno di pace. Coloro che intendono ricevere l’Eucaristia si presenteranno, uno alla volta, davanti al sacerdote (o al ministro), esclusivamente dalla navata centrale, mantenendo la distanza stabilita; riceveranno l’ostia sulla mano, la porteranno alla bocca sollevando opportunamente la mascherina e torneranno al loro posto passando dalle navate laterali, sempre evitando assembramenti.
  9. Al termine della celebrazione, per l’uscita ci si servirà della porta centrale e di quella della navata del SS. Sacramento, evitando di accalcarsi e mantenendo sempre rigorosamente la distanza tra le persone, anche nel piazzale antistante la chiesa.
  10. Le messe da celebrare secondo l’intenzione dei fedeli, che erano state prenotate e non sono state celebrate a causa della pandemia, saranno celebrate, a partire da domenica 24 maggio, alle ore 19.

Le concessioni date non significano che il pericolo è passato, significano solo che i responsabili del bene comune ritengono di potersi fidare di noi; se ciò risultasse vano, le concessioni, come furono date, possono essere revocate.

Nota aggiuntiva per Nocella.

Date le dimensioni limitate dell’edificio di culto, si valuti con il sacerdote celebrante l’opportunità di tenere la celebrazione all’aperto, ferma restando l’osservanza di tutte le indicazioni sopra elencate, tra cui la distanza tra le persone e l’obbligo della mascherina. Nell’impossibilità di osservare le suddette indicazioni, si eviti di celebrare. Ricordo che, laddove non fosse possibile partecipare alla messa domenicale di persona o alla trasmissione in diretta streaming (non registrata!), si è dispensati dal precetto festivo.

Montepertuso, 17 maggio 2020.

Il Parroco

Scarica qui il file stampabile

  Allegato:

SCHEMA DELLA DISPOSIZIONE DEI 65 POSTI A SEDERE

Scarica qui il file stampabile

(Comunicato 200506)

Tolto perché superato dagli eventi.

(Comunicato 200503)

DISPOSIZIONI IN VIGORE DAL 4 MAGGIO 2020
PER LA CELEBRAZIONE DELLE ESEQUIE

A partire dal 4 maggio e fino a ulteriori disposizioni, la celebrazione delle esequie si può svolgere in chiesa o in uno spazio aperto idoneo; in entrambi i casi ci si dovranno osservare rigorosamente le indicazioni seguenti:

  • potranno partecipare al rito non più di quindici persone i cui nominativi verranno preventivamente comunicati all’impresa di pompe funebri; tra questi non ci dovranno essere persone che abbiano febbre al disopra di 37,5 o che abbiano avuto contatto con persone positive al virus: costoro dovranno obbligatoriamente restare in casa e contattare il loro medico curante;
  • i partecipanti al rito dovranno indossare la mascherina e rispettare la distanza minima di almeno un metro tra le persone;
  • nel caso si celebri la messa, si ometterà lo scambio della pace e al momento della comunione i fedeli resteranno al loro posto: sarà il celebrante che porterà a ciascuno il Pane eucaristico che deporrà sulla mano di ciascun fedele;
  • al termine del rito l’assemblea si scioglierà immediatamente, senza corteo ed evitando nel modo più assoluto i saluti di condoglianze.

(Comunicato 200426)

Lettera di Papa Francesco ai fedeli per il mese di maggio

(scarica qui il testo pdf)

(Comunicato 200413)

È on line una scelta di foto della Settimana Santa 2020

(Vai alla pagina FOTOALBUM)

(Comunicato 200407)

Sospensione della preghiera collettiva

Da Giovedì a Sabato Santo sospenderemo la preghiera collettiva della sera per unirci al silenzio prescritto dalla Chiesa nei giorni in cui si fa memoria della passione e morte del Signore.

(Comunicato 200406)

Celebrazione del Triduo Pasquale

Giovedì Santo

Santa messa della Cena del Signore ore 19.30

Venerdì Santo

Azione liturgica della Passione ore 16.30

Sabato Santo

Veglia Pasquale ore 21

Domenica di Pasqua

Santa Messa ore 9.30

Le funzioni saranno celebrate in chiesa a porte chiuse e saranno trasmesse in video streaming sul canale Youtube della parrocchia che può essere raggiunto seguendo le indicazioni riportate nel comunicato 200401 (vedi sotto). Per un problema tenico non possiamo assicurare la trasmissione in audio con l’app Belltron: stiamo cercando di provvedere.

P.S.

  1. A causa di sopravvenute difficoltà tecniche, è probabile che non sarà possibile seguire la celebrazione di domenica attraverso l’app Belltron. Ci stiamo lavorando…
  2. Sarebbe bello che ogni famiglia mettesse davanti alla porta o al balcone di casa un ramo di ulivo come segno della partecipazione spirituale alla celebrazione.

Domenica delle Palme ore 18

Uscita del giornalino parrocchiale di aprile 2020

A causa delle difficoltà deriventi dalla pandemia, questo mese il giornalino non verrà stampato: è comunque già disponibile la copia in formato PDF, che potete scaricare nella pagina apposita oppure da qui:

n. 206 – aprile 2020